Blog

Coaching and school

La pulizia del viso non è più un semplice trattamento ma un protocollo certificato e personalizzato in base alle tue esigenze!

La pulizia del viso eseguita presso gli istituti di bellezza è sicuramente uno dei servizi maggiormente erogati e conosciuti dal cliente.

Se dovessimo chiedere ad un campione di mille persone dove vengono venduti i prodotti per il viso avremmo sicuramente le risposte più disparate: profumeria, farmacia, erboristeria fino al supermercato; se invece dovessimo chiedere allo stesso campione di persone dove si effettua la pulizia del viso la risposta sarà senza ombra di dubbio inequivocabile: dall’estetista.

E’ proprio sul riconoscimento dell’identità e del ruolo dell’estetista che Beauty University presenta un progetto in grado di dare una svolta epocale all’area viso e in quello che è definito "il primo gesto di bellezza" per il proprio organo pelle. 
La pelle è il nostro organo più esteso e ci protegge dal mondo circostante, è il nostro “biglietto da visita” poiché concorre a definire parte del nostro aspetto fisico e con esso di conseguenza, risulta essere in parte artefice del cosiddetto "primo impatto" nei rapporti sociali.

Il primo gesto per mantenere in salute questo preziosissimo organo è l’igiene, allo stesso modo in cui educhiamo i nostri figli a lavarsi i denti mattina e sera, così da potergli garantire non solo la salute ma anche l’autostima necessaria a rapportarsi con il prossimo. 

Ed ecco la svolta: non parliamo della pulizia del viso canonica, il cui obiettivo è la semplice rimozione del comedone a livello superficiale, bensì di un’igiene estetica trivalente, nella quale l’intervento d’azione è molteplice, o meglio, "trivalente".

Trivalente perché lavora su viso, collo e décolleté
Trivalente perché tiene conto delle caratteristiche individuali, del cronotipo e della stagionalità;
Trivalente perché in grado di lavorare a diversi livelli: epidermide, derma e fasci muscolari.

Non si tratta quindi di un semplice trattamento fine a sé stesso ripetuto in modo identico su ogni cliente e dalle conseguenze spesso spiacevoli (rossori, segni sul viso ecc.), bensì un vero e proprio protocollo scientifico certificato e personalizzato in base alle esigenze individuali, con il fine di mettere in salute l’organo pelle per 12 mesi. 

Tali protocolli sono supportati dall’utilizzo di prodotti dermatologicamente testati all’Università degli studi di Ferrara, suddivisi in ben otto linee in base alle esigenze, formulati nel rispetto non solo della pelle ma anche dell’ambiente, contenenti funzionali preziosi contro il corno e il foto-invecchiamento ed innovativi sistemi di comunicazione cellulare brevettati.
La casa cosmetica Time Skin Care lavora attivamente nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni sempre più performanti ed innovative.

Inoltre, l’innovativa tecnologia frutto della ricerca scientifica e regina del “metodo trivalente” permetterà di lavorare fino agli strati più profondi permettendo un ripristino fisiologico di tutte le funzioni a livello dell’epidermide, un sostegno e un nutrimento del derma e un’azione di tonificazione e ripristino dell’ovale a livello dei fasci muscolari. 

Il risultato sarà una pelle sana, pulita in profondità e più giovane, nel pieno rispetto del genotipo, cronotipo e della stagionalità. 

Questo permetterà ai centri estetici di avere la certificazione come “centro autorizzato di igiene estetica trivalente “specializzandoli per la prima volta sul territorio nazionale in quello che è l’evoluzione del servizio maggiormente erogato dagli istituti di bellezza, ovvero la pulizia del viso. 

Beauty University dedica un’intera giornata accademica proiettata sullo studio del progetto face time-igiene estetica trivalente.

Testo a cura della Dott.ssa Elisabetta Posca

Iscriviti alla newsletter


Ti verrà inviata una mail per confermare l'iscrizione

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy.
Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.